Le ultime 10 ricette pubblicate:
Home / Secondi Piatti / Brasato al Barolo
Brasato al Barolo

Brasato al Barolo

Il brasato al Barolo è una ricetta classica della cucina piemontese, ma si può tranquillamente dire che è anche di una delle ricette italiane più conosciute ed apprezzate all’estero.  Si tratta di un secondo piatto dal gusto molto raffinato. La carne, dopo una lunga marinatura nel famosissimo vino Barolo, acquista un sapore ed una morbidezza unici. La ricetta classica per preparare un ottimo brasato al Barolo non è complicata, ma è sicuramente lunga e per questo motivo bisogna avere pazienza e soprattutto pianificarla, magari, per una giornata speciale. Alla fine, però, statene sicuri, il risultato di tanta fatica vi ripagherà ampiamente! Per quanto mi riguarda penso che il pranzo domenicale possa essere un momento perfetto per cucinare questa splendida ricetta!

Brasato al Barolo

Brasato al Barolo

QuantitàQuantità Difficoltà
Difficoltà
Tempo di preparazione totale
Tempo di Preparazione Totale
Costo TotaleCosto
6 persone Media 12 ore + 2 ore e 30 minuti € 15,00

Ingredienti: Preparazione:
  • 1,200 kg. di taglio di manzo per brasato
  • 1 bottiglia di Barolo
  • 4 carote
  • 2 cipolle
  • 2 spicchi d’aglio
  • 4 coste di sedano
  • 1 mazzetto di aromi (salvia, alloro e rosmarino)
  • mezzo cucchiaino di cannella
  • 4 chiodi di garofano
  • 4 cucchiai d’olio EVO
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
Massaggiate il taglio di manzo con il sale ed il pepe e poi adagiatelo in una ciotola capiente. Ricopritelo con tutte le verdure tritate, uno spicchio d’aglio diviso in due, le erbe aromatiche, la cannella ed i chiodi di garofano.

Versateci sopra una bottiglia di Barolo e lasciate marinare per 12 ore, in frigorifero, con la ciotola ricoperta di pellicola da cucina.

In una casseruola mettete l’olio ed uno spicchio d’aglio tritato.

Scolate per bene il pezzo di manzo dal sugo della marinatura, asciugatelo con della carta assorbente e mettetelo a rosolare su tutti i lati affinché si sigilli e mantenga al suo interno i succhi della carne.

Aggiungete tutte le verdure, anch’esse scolate.

Lasciate insaporire per 10 minuti, versate tutto il liquido della marinatura, aggiustate di sale e pepe (o un dado) e coprite la casseruola facendo cuocere per 1 ora e 30 minuti.

Togliete il coperchio e cuocete ancora per 30 minuti per far si che il sugo si restringa un po’.

A fine cottura ponete il brasato su di un tagliere.

Nel frattempo con un frullatore ad immersione passate le verdure rimaste nella casseruola fino a formare una salsetta.

Tagliate il brasato a fettine ed impiattate cospargendo con la salsetta ottenuta.

Print Friendly

4 commenti

  1. Sono i generi di pietanze che preferisco, ricco di gusto e sapore questo brasato, me lo trascrivo, ti ringrazio della ricetta, un caro saluto.

    • Sono davvero contenta che ti piaccia. Visto che trascrivi la ricetta, mi raccomando, fammi sapere cosa ne pensi quando la prepari! Ciaoooo!

  2. Mamma mia che buono il brasato!!!! Potrei vivere di questi cibi montanari…ci aggiungo qualche funghetto e un pò di polenta e sono in paradiso!!

    • Ciao Sara, sono d’accordo, poi io adoro la montagna,specie il Trentino. Hai ragione la polenta é doc insieme,ciaoooo a presto

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*