Home / Primi Piatti / Calamarata al pesto di friarielli

Calamarata al pesto di friarielli

Volete portare sulle vostre tavole un primo piatto ricco, gustoso e sorprendente? Ecco la mia calamarata al pesto di friarielli. La calamarata è un formato di pasta tipica campana, la sua forma a grossi anelli ricorda i calamari, da cui, appunto, prende il nome. Solitamente viene preparata abbinandola al pesce ed in particolar modo, proprio ai calamari, ma si presta a moltissime altre preparazioni. Oggi, infatti, ve la propongo insieme ad un’altro ingrediente cult napoletano, i friarielli, le inflorescenze appena nate delle cime di rapa, tipici della Campania e detti anche broccoletti invernali. I friarielli hanno un inconfondibile gusto amaragnolo, sono rustici e gustosissimi e per la ricetta di oggi ho deciso di proporli realizzando un fantastico pesto in abbinamento con le mandorle, in con il quale ho condito la pasta. Il risultato è un sapore deciso e spiccato, ma vi assicuro che non ve lo scorderete più. Un piatto per chi ama le novità, ed i piatti pieni di carattere. In questa ricetta è racchiuso tutto il gusto del sud d’Italia e dei sapori mediterranei. Accompagnatelo magari ad un vino del territorio, come, per esempio la Falanghina del Beneventano.

Calamarata al pesto di friarielli

Calamarata al pesto di friarielli

QuantitàQuantità Difficoltà
Difficoltà
Tempo di preparazione totale
Tempo di Preparazione Totale
Costo TotaleCosto
2 persone Media 15 minuti €5,00

Ingredienti: Preparazione:
  1.  Buttiamo la pasta in acqua salata, nel frattempo tostiamo le mandorle con la buccia.
  2. Tritiamo l’aglio, i pomodori secchi  grossolanamente, e le mandorle. Teniamo  da parte un po’ di mandorle ed un pomodoro secco, per condire alla fine.
  3. Versiamo nel contenitore del frullatore ad immersione. Aggiungiamo il grana, sale e pepe, e per ultimo i friarielli tritati grossolanamente. Un piccolo segreto per mantenere il colore è l’aggiunta di un cubetto di ghiaccio.
  4. Frulliamo il tutto con l’aggiunta di olio evo, poco per volta, fino a formare una crema.
  5. Scoliamo la pasta ormai al dente, mischiamo gli ingredienti con cura.
  6. Serviamo il piatto guarnendo con il mix di mandorle e pomodori secchi.
Print Friendly

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*