Home / Sfiziosità / Casatiello

Casatiello

Quando arriva la Pasqua, in moltissime case italiane, questa festività diventa sinonimo di Casatiello, il buonissimo rustico classico della tradizione gastronomica napoletana, farcito con ogni ben di Dio! La ricetta che vi propongo oggi è una delle tante varianti possibili. Io ci ho messo il salame tipo Napoli, la salsiccia dolce napoletana e la scamorza, ma potete utilizzare praticamente qualsiasi cosa, come, per esempio il provolone o i cicoli di maiale, o ancora, le uova. Anzi, se proprio vogliamo essere pignoli, avendolo chiamato Casatiello, probabilmente avrei proprio dovuto aggiungerci le uova, perché, da quanto ho capito il Casatiello si chiama così solo nel periodo pasquale. Durante il resto dell’anno si chiama Tortano e lo si prepara senza aggiungerci le uova di decoro. Ad ogni modo, Casatiello o Tortano, si tratta di una ricetta che definire squisita è poco e che val la pena provare a fare in qualsiasi periodo dell’anno!

Casatiello

Casatiello

QuantitàQuantità Difficoltà
Difficoltà
Tempo di preparazione totale
Tempo di Preparazione Totale
Costo TotaleCosto
8 persone Facile  4 ore e 45 minuti € 7,00

Ingredienti: Preparazione:
  • 600 gr. di farina
  • 150 gr. strutto
  • 250 gr. di salame tipo Napoli
  • 250 gr. di salsiccia dolce napoletana
  • 300 gr. scamorza o provolone
  • 50 gr. di grana
  • 50 gr. di pecorino
  • pepe nero in abbondanza
  • sale q.b.
  • 12 gr. di lievito di birra
  • mezzo cucchiaino di zucchero
  • 300 ml. di acqua tiepida

Mettete 12 gr. di lievito di birra in acqua tiepida e lasciatelo sciogliere.

In un contenitore capiente mettete la farina, lo zucchero, il sale ed il pepe. Date una mescolata.

Aggiungete lo strutto a pezzettoni ed iniziate ad impastare.

Rovesciate il tutto in una spianatoia, formate una fontana e cominciate a versare il lievito disciolto pian piano, incorporando la farina. Andate avanti fino all’esaurimento degli ingredienti.

Il risultato sarà una palla morbida, liscia ed omogenea che, coprirete con un canovaccio e lascerete lievitare per 2 ore 30 minuti.

Trascorso il tempo, noterete che avrà raddoppiato le dimensioni iniziali. Con un po’ di farina sulla spianatoia, aiutandovi con un mattarello, stendetela fino a formare un rettangolo di circa mezzo centimetro di altezza.

Spolverizzate la superficie con il grana ed il pecorino e versateci sopra in maniera uniforme il salame, la salsiccia e la scamorza o il provolone, avendo cura di lasciare liberi i bordi.

Arrotolate l’impasto farcito su se stesso, chiudete le estremità e sigillate la chiusura.

Spennellate una tortiera per ciambelle con lo strutto ed adagiatevi il casatiello all’interno mettendo la chiusura verso il basso. Cercate di far combaciare le due estremità, se occorre, sovrapponendole leggermente.

A questo punto coprite nuovamente e lasciate lievitare per altri 60 minuti.

Infornate per 55 minuti a 180° C.

Se lo desiderate, potete spennellare con lo strutto la superficie del casatiello prima di infornarlo.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*