Le ultime 10 ricette pubblicate:
Home / Conserve / Marmellata di fichi e zenzero
Marmellata di fichi e zenzero

Marmellata di fichi e zenzero

Essendo sia periodo di fichi che di conserve, come abbinare le due cose se non con una fantastica confettura? Già nei giorni scorsi vi ho presentato un paio di ricette a base di fichi, ed oggi voglio continuare proponendovi questa classica marmellata di fichi arricchita dal sapore forte e fresco dello zenzero. Con la semplicissima ricetta che trovate di seguito, avrete la possibilità di fornire la vostra dispensa con ben 8 vasetti di questa succulenta marmellata in modo da poterla utilizzare nell’arco dei mesi, tutte le volte che sarà necessario. Ottima sia come semplice farcitura per le fette biscottate a colazione che per preparare crostate o torte varie, ma deliziosa anche per accompagnare antipasti e degustazioni a base di formaggi e salumi.

Marmellata di fichi e zenzero

Marmellata di fichi e zenzero

QuantitàQuantità Difficoltà
Difficoltà
Tempo di preparazione totale
Tempo di Preparazione Totale
Costo TotaleCosto
8 Facile 1 ora e 30 minuti € 8,00

Ingredienti: Preparazione:
  • 3 kg. di fichi
  • 8 cm. di radice fresca di zenzero
  • 600 gr. di zucchero
  • 2 limoni
  • 2 bicchieri d’acqua
Sterilizzate in forno 8 vasetti di media grandezza (vasetti da marmellata) a 100° per 30 minuti. Spegnete poi il forno e dopo qualche minuti inserite i tappi e lasciateli in forno fino a che quest’ultimo si sia raffreddato.Nel frattempo lavate i fichi e divideteli in quattro parti lasciando la buccia.

Metteteli poi in una grossa pentola molto capiente. Aggiungete lo zucchero, la buccia grattugiata dei limoni (evitando la parte bianca) ed il loro succo.

Grattugiate lo zenzero ed incorporatelo in pentola insieme a due bicchieri d’acqua.

Accendete il fuoco, portate ad ebollizione e poi abbassate la fiamma e lasciate cuocere per 1 ora girando di tanto in tanto.

A fine cottura, tenendo ancora la fiamma accesa, passate tutto con un frullatore ad immersione, cercando però di tenere anche qualche pezzo più grande. Se però a voi piace liscia, frullate il tutto fino ad ottenere una sorta di crema.

Dopo questa operazione, fate la cosiddetta “prova piatto”. Prendete un piatto metteteci sopra un cucchiaino di marmellata ed alzatelo in verticale. Se la composta rimane attaccata al piatto, la marmellata è pronta, altrimenti, se dovesse scivolare giù, avrete bisogno di cuocerla ulteriormente fino a che non rimarrà ben salda sul piatto dopo una ulteriore prova.

Quando la vostra marmellata sarà definitivamente pronta, ancora bollente, travasatela subito nei vasetti sterilizzati, chiudeteli ermeticamente con i loro tappi e poggiateli sotto sopra facendoli riposare finché si saranno completamente freddati.

Tenete tranquillamente la marmellata in dispensa e consumatela entro 6/8 mesi. Un vasetto, una volta aperto, va conservato in frigorifero e consumato entro una quindicina di giorni.

Print Friendly

4 commenti

  1. Ottima! Io l’adoro… è esattamente la stessa ricetta che uso io… però al posto dello zenzero io metto il cacao!:-) QUanta ne ho fatta quest’ anno! AHAHAHHA

  2. Ciao Lara! Penso proprio che utilizzerò la tua ricetta :) Quanti vasetti hai riempito con le dosi indicate sopra? Grazie!!!

    • Ciao Alessia, sono proprio contenta che utilizzerai la mia ricetta!!! Spero ti piaccia. Con le dosi elencate, grossomodo, dovrebbero uscirti circa 8 vasetti da 250g. Ciaoooooo 😀

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*