Home / Primi Piatti / Pasta con le sarde

Pasta con le sarde

La pasta con le sarde è un piatto tipico della cucina Siciliana, è un piatto della tradizione conosciut anche come pasta cui sarde e muddica atturrata. Un pasto povero che veniva realizzato dai pescatori con sarde appena pescate e la mollica del pane abbrustolita, che sostituiva formaggio grattugiato. Gli ingredienti utilizzati erano tutti a chilometro zero, a partire dalle sarde e passando per il finocchietto selvatico e l’uva passa. Un primo piatto semplice, ma allo stesso tempo prelibato che ci mostra, ove mai ce ne fosse bisogno, la bontà e la genuinità di ingredienti della tradizione locale siciliana ed allo stesso tempo l’arte di realizzare ricette anche da quel poco che si ha a disposizione. La ricetta è semplice da realizzare ed il piatto è molto ricco di sapori e contrasti, come la dolcezza dell’uva e la sapidità delle sarde, il sapore unico del finocchietto e la croccantezza del pane tostato. La pasta con le sarde è una ricetta tutta da scoprire e se ancora non l’avete provata vi consiglio di farlo. Accompagnate ad un ottimo vino bianco come il Corvo Glicine. Se vi piace questa ricetta, non esitate a provare anche le mie linguine al pesto cetarese con un crumble di peperoni.

Pasta con le sarde

Pasta con le sarde

QuantitàQuantità Difficoltà
Difficoltà
Tempo di preparazione totale
Tempo di Preparazione Totale
Costo TotaleCosto
2 persone Facile 20 minuti €3,00

Ingredienti: Preparazione:
  • 160 g. di spaghetti
  •  15 sarde fresche
  • 3 filetti d’acciuga
  • 1 rametto di finocchietto selvatico
  • 1 cipolla
  • 50 g. di uvetta passa
  • 50 g. di pinoli
  • 3 cucchiai di pane raffermo grattugiato grossolanamente
  • 1 peperoncino
  • sale q.b.
  • olio evo q.b.
  1.  Rosoliamo in un cucchiaio d’olio evo la cipolla tagliata finemente ed il peperoncino.
  2. Aggiungiamo i filetti d’acciuga e quando si saranno sciolti, le sarde tagliate a piccoli pezzi. Rosoliamo il tutto.
  3. Nel frattempo mettiamo sul fuoco la pentola con l’acqua salata e buttiamo la pasta, dovrà cuocere al dente.
  4. Aggiungiamo al sughetto l’uvetta sgocciolata ed il finocchietto, cuociamo per 3 minuti aggiungendo poca acqua di cottura ed aggiustiamo di sale.
  5. Prepariamo il pane tostandolo in padella con olio evo e i pinoli tritati, sarà pronto quando diventerà di un colore ambrato.
  6. Scoliamo la pasta direttamente nell’intingolo, saltiamola e serviamola nel piatto spolverizzandola con il pane tostato caldo.

    PS. i pinoli si aggiungono all’intingolo, io, in questo caso, ho preferito tostarli in padella.

Print Friendly

1 Commento

  1. Dala buona preparazione e buon gusto.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*