Home / Secondi Piatti / Sformatini di patate con carciofini e salsiccia

Sformatini di patate con carciofini e salsiccia

Con questi sformatini di patate con carciofini e salsiccia ho pensato di proporre un’idea simpatica e gustosa per un secondo piatto diverso dal solito. Li preparate in pochi minuti e senza alcun tipo di difficoltà, ma il risultato, credetemi, è garantito. Le patate, con la salsiccia ed i carciofini, a mio parere, si sposano benissimo ed inoltre l’aggiunta del pecorino romano ci restituisce un sapore ancora più buono e rustico. L’idea della monoporzione, poi, non fa altro che rendere il tutto più simpatico, accattivante ed appetitoso! Non è la prima volta che mi cimento con gli sformati, anzi, non so se ve lo ricordate, ma qualche tempo fa vi ho proposto quello che, probabilmente, è lo sformato per eccellenza, il Gateau di patate. In questo periodo di festività potrebbe essere il momento giusto per prepararlo.

Sformatini di patate con carciofini e salsiccia

Sformatini di patate con carciofini e salsiccia

QuantitàQuantità Difficoltà
Difficoltà
Tempo di preparazione totale
Tempo di Preparazione Totale
Costo TotaleCosto
4 persone Facile 45 minuti €5,00

Ingredienti: Preparazione:
  • 4 patate
  • 8 carciofini Artigiana
  • 120 gr. di salsiccia
  • 70 gr. di pecorino romano
  • 1 uovo
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • pane gratuggiato q.b.
  1. Lessate le patate, pelatele e con uno schiacciapatate o con le mani, schiacciatele.
  2. Unite l’uovo, il sale, il pepe, il pecorino e 2 cucchiai di pane grattugiato. Amalgamate il tutto.
  3. Soffriggete la salsiccia senza l’aggiunta di altri condimenti.
  4. Imburrate le pirofiline monoporzione e cospargetele con del pane grattugiato.
  5. Con il composto di patate e foderate fondo e bordi delle piccole pirofile, farcitele, poi, con un pò di salsiccia e 2 carciofini, richiudete con altro composto e cospargete la superficie con il pane grattugiato.
  6. Infornate per 20 minuti a 180 gradi.

2 commenti

  1. Belli da vedere, deliziosi da gustare, ti ringrazio della ricetta, un caro saluto.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*