Home / Primi Piatti / Spaghetti alla puttanesca

Spaghetti alla puttanesca

Oggi vi propongo i famosi spaghetti alla puttanesca, un primo piatto tipico della cucina napoletana. Un nome molto insolito e di dubbia origine. Si narra che fosse preparato dal proprietario di una casa di appuntamenti negli irrequieti Quartieri Spagnoli di Napoli, il quale rifocillava i suoi ospiti con questo  buonissimo ma soprattutto veloce e facile primo piatto. Un’altra interpretazione attribuisce l’origine della puttanesca ai vestiti coloratissimi indossati dalle donne delle case di appuntamenti, per attirare l’occhio dei clienti. Ad ogni modo, qualunque sia la sua origine, il sugo alla puttanesca è sicuramente colorato perché condito con olive, capperi, pezzi di pomodoro e prezzemolo ed abbinato agli spaghetti, è un autentico must della cucina italiana. Io preparo spesso questo piatto, sopratutto se ho ospiti all’improvviso. Con pochi e semplici ingredienti che troviamo spesso nelle dispense delle nostre case, possiamo tirare fuori una ricetta buonissima e molto veloce, un piatto saporitissimo che soddisfa tutti i palati anche perché preparato esclusivamente con prodotti classici della cucina mediterranea e con i sapori caratteristici dei nostri territori. Insomma un piatto tipico napoletano ma per estensione un autentico classico italiano conosciuto in tutto il mondo. Una ricetta semplice che possono sperimentare anche i meno esperti, ma anche una ricetta economica per via degli ingredienti poveri che la compongono. Se dovete invitare parecchia gente, se avete una cena improvvisa o una cena con amici vi consiglio vivamente questi eccellenti spaghetti alla puttanesca che, accompagnati ad un buon vino rosso, vi faranno fare un figurone senza troppi sacrifici.

Spaghetti alla puttanesca

Spaghetti alla puttanesca

QuantitàQuantità Difficoltà
Difficoltà
Tempo di preparazione totale
Tempo di Preparazione Totale
Costo TotaleCosto
2 persone Facile 15 minuti €3,50

Ingredienti: Preparazione:
  1.  Soffriggiamo in padella l’aglio intero ed  i filetti d’acciuga, il tutto in 2 cucchiai d’olio evo.
  2. Buttiamo gli spaghetti in acqua salata e cuociamoli al dente.
  3. Aggiungiamo al soffritto i capperi ed il peperoncino, togliamo l’aglio ormai rosolato ed aggiungiamo la polpa di pomodoro (il pomodoro deve essere rigorosamente a pezzi, non va bene la passata).
  4. Inseriamo le olive tagliate a pezzi, regoliamo di sale e portiamo a cottura a fiamma media, serviranno 10/15 minuti.
  5. Scoliamo gli spaghetti e saltiamoli in padella 1 minuto cospargendo con il prezzemolo fresco tritato. Portiamo in tavola i nostri spachetti fumanti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*