Home / Primi Piatti / Tagliatelle al ragù di cinghiale

Tagliatelle al ragù di cinghiale

 Ecco a voi, direttamente dal mio ultimo pranzo domenicale, le tagliatelle al ragù di cinghiale! L’idea di cimentarmi con questa mitica ricetta è nata perché la mia amica Rosanna mi ha regalato un bel pezzo di carne di cinghiale e siccome io avevo un pacco di tagliatelle della Fabbrica della Pasta di Gragnano, molto rustiche e porose, non ci ho messo molto a decidere cosa avremmo mangiato domenica! Visto che la carne era già stata frollata, ho deciso per una marinatura di un paio d’ore, a base di vino rosso, ed un bel trito di cipolle, sedano e carote. Ho poi aggiunto delle spezie come le bacche di ginepro, i chiodi di garofano, la cannella e la noce moscata che, notoriamente, stanno benissimo con la selvaggina. Il ragù ho preferito farlo a mano, tagliando la carne a pezzetti piccoli, ma non piccolissimi, proprio per assaporare al meglio il cinghiale che con le paste lunghe come tagliatelle e pappardelle va a nozze. Insomma, alla fine ci siamo leccati i baffi. Se volete provare un primo piatto di quelli veramente buoni e rappresentativi della grande cucina italiana, non esitate a provare le mie tagliatelle al ragù di cinghiale!

Tagliatelle al ragù di cinghiale

Tagliatelle al ragù di cinghiale

QuantitàQuantità Difficoltà
Difficoltà
Tempo di preparazione totale
Tempo di Preparazione Totale
Costo TotaleCosto
4 persone Medio 4 ore €13,00

Ingredienti: Preparazione:

 

 

 

 

Come prima cosa mariniamo la carne. Mettiamo il cinghiale in una teglia e versiamoci sopra le verdure tritate (cipolla, sedano, carote),  e le bacche di ginepro, i chiodi di garofano, la cannella ed il pepe che avrete tritato insieme, magari utilizzando un mortaio. Aggiungete una bella grattugiata di noce moscata e coprite il tutto con 3 bicchieri di vino rosso fermo. Mescolate e lasciate marinare per un paio d’ore.

A questo punto, con un coltello affilato, tagliate la carne a piccoli pezzetti.

In una padella versate 2 o 3 cucchiai di olio evo e quando questo sarà ben caldo rosolate la carne a fuoco vivo per 5 minuti. Adesso versate in padella tutta la marinatura e cuocete per 30 minuti con il coperchio leggermente sollevato. Trascorso il tempo, versateci dentro i pomodori passati con un passaverdura e fate cuocere per ancora 1 ora.

Circa 20 minuti prima della fine della cottura del ragù, fate bollire l’acqua salata per le tagliatelle. Quelle che ho usato io hanno una cottura di 15 minuti, quindi, mentre cuoceranno le tagliatelle, sarà ultimata anche la cottura del sugo.

Quando le tagliatelle saranno pronte, scolatele e conditele con abbondante ragù di cinghiale. A questo punto non vi rimane che servire il piatto e, per chi lo desidera, cospargerlo con una manciata di formaggio grana.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*