Biscotti all’olio di oliva

0
29
Biscotti all’olio di oliva

I biscotti all’olio d’oliva sono una ricetta tipica della Toscana. La loro bontà è data dall’olio d’oliva che ne costituisce la base, un ingrediente che da sempre caratterizza la cucina toscana. La preparazione di questi biscotti è semplice e alla portata di tutti, ecco perché sono ideali da preparare in casa per la colazione o per una merenda sana e gustosa.

Ingredienti per circa 50 biscotti

½ Kg di farina 00
3 uova
100 g di olio evo
200 g di zucchero
2 cucchiaini di estratto di vaniglia (in alternativa i semi di una stecca)
10 g di ammoniaca per dolci

Preparazione biscotti all’olio di oliva

Amalgamate la farina con lo zucchero e l’ammoniaca, formate una fontana e versare le uova, l’olio e la vaniglia. Impastate fino a formare un panetto compatto. Infarinare leggermente un piano di lavoro e stendere il composto con il mattarello fino ad ottenere uno spessore di ½ cm. Tagliare con delle formine per biscotti, foderare una placca con carta forno e infornare a 160°-170° per 10-15 minuti.

Qualche approfondimento su olio d’oliva

L’olio d’oliva è un olio vegetale ottenuto dalla pressione delle olive. È un alimento versatile e salutare che può essere utilizzato in molti modi, sia in cucina che in cosmetica.

È ricco di grassi monoinsaturi, che aiutano a ridurre il colesterolo cattivo nel sangue, e di antiossidanti, che possono aiutare a proteggere le cellule dallo stress ossidativo. È anche una buona fonte di vitamina E, che aiuta a mantenere la pelle sana e può aiutare a ridurre il rischio di malattie croniche come l’osteoporosi.

In cucina, può essere utilizzato per condire insalate, verdure, pasta e altri piatti o per cucinare a una temperatura bassa. È anche un ingrediente comune in molte ricette di pasta e dolci e può essere utilizzato anche per friggere, ma è importante notare che l’olio si deteriora rapidamente quando viene riscaldato.

L’olio d’oliva extra vergine è considerato il migliore in cucina, poiché è ricco di sostanze benefiche e di sapore. Se si sceglie di utilizzarlo per la cottura, è importante non scaldarlo troppo, in modo da non alterarne il sapore e le proprietà nutritive. I suoi valori nutrizionali variano a seconda del tipo di olio. Quello extra vergine è ricco di grassi monoinsaturi, mentre l’olio d’oliva vergine è meno grasso. Quello raffinato è meno grasso rispetto al primo, ma è anche meno nutriente.

L’olio d’oliva, comunque, può essere considerato un alimento sano e versatile che può essere utilizzato in diversi modi e può essere particolarmente benefico per la salute, questo può infatti ridurre il rischio di malattie cardiache e di alcuni tumori.

Previous articleBurro alle erbe
Next articleAntipasto esotico
Lara Trevino
Ciao a tutti! Mi chiamo Lara, ho 54 anni e la cucina è la mia più grande passione! Ho creato questo blog con l'intenzione di condividere le mie ricette più gustose, interessanti e...inaspettate! Ho una bellissima figlia di nome Lucrezia che, oltre ad essere davvero intelligente e simpatica, condivide con me l'amore per il cibo e contribuisce attivamente qui sul sito!