Caserecce allo zafferano

0
27
Caserecce allo zafferano

Le caserecce allo zafferano sono un piatto tradizionale della cucina italiana. Si tratta di un primo piatto composto da pasta alluovo, zafferano e formaggio.

Possono essere servite con un sugo di carne o di pesce, oppure in una insalata. Sono anche ottime da sole, con un po di formaggio grattugiato.

Ingredienti per 4 persone:

350 gr di pasta tipo caserecce
200 gr di ricotta
1 busta di zafferano
1 scalogno
olio extravergine d’oliva
Sale

Preparazione Caserecce delicate allo zafferano

Mentre bolle l’acqua per cuocere la pasta, in una grossa padella rosolare lo scalogno tagliato sottilissimo con un po’ d’olio, quando lo scalogno sarà ammorbidito aggiungere una tazzina da caffè di acqua in cui si sarà diluita la bustina di zafferano.

Quando il soffritto avrà preso colore, aggiungere la ricotta e mantecare energicamente con un pizzico di sale.

Intanto lessare la pasta al dente, scolarla e aggiungerla al sugo preparato, volendo unire grana o parmigiano , oppure per un gusto più deciso una leggera grattugiata di pecorino.
In questo primo piatto delicato, la panna può sostituire la ricotta.

Qualche approfondimento sullo zafferano

Lo zafferano è una pianta della famiglia delle Iridaceae, la cui coltivazione è diffusa in tutto il bacino del Mediterraneo. La pianta è una perenne e raggiunge i 60-80 cm di altezza. I fiori sono gialli con sfumature violacee e sono raccolti in infiorescenze a forma di spiga. Il frutto è una capsula che contiene numerosi semi.

Lo zafferano è coltivato per la produzione di una spezia pregiata, ottenuta dai fiori, che viene utilizzata in cucina per aromatizzare diversi piatti. La raccolta dei fiori avviene manualmente e deve essere effettuata nel periodo di massima fioritura, che va da ottobre a novembre. I fiori vengono essiccati e poi macinati per ottenere la polvere di zafferano.

La coltivazione dello zafferano è un’attività molto laboriosa e richiede un clima particolarmente mite. In Italia la produzione di zafferano è concentrata soprattutto in Sardegna, Sicilia e Piemonte.

Previous articlePommes Anna
Next articlePatate novelle burro e prezzemolo
Lucrezia Trevino
Buongiorno a tutti, piacere di conoscervi! Mi chiamo Lucrezia e sono la più grande fan di mia mamma! Dopo un diploma in conservatorio ho scelto di affiancare mia mamma e aiutarla con le pubblicazioni sul suo sito, scoprendo in me una passione per il food che mai avrei immaginato! Quando non scrivo ricette qui mi potreste probabilmente trovare a suonare il violino o a passeggiare con il mio cane Tobias.