Home Secondi Crepes con Gruyère e pere caramellate

Crepes con Gruyère e pere caramellate

0
Crepes con Gruyère e pere caramellate

Le crepes con Gruyère e pere caramellate sono una deliziosa ricetta che può essere servita sia come piatto principale che come dessert. Si tratta di una delizia ricca di sapori, che renderà felici tutti i vostri commensali.

Questa ricetta è favolosa che vi farà fare un figurone a tavola. Le crepes con Gruyère e pere caramellate sono semplici da preparare, ma al tempo stesso saporite e deliziose. Provatele e non ve ne pentirete!

Ingredienti

Per le crêpes:

70 g di farina ai 5 cereali (farina di segale, farina di orzo, farina di farro, farina di fiocchi di avena, farina di mais)
70 g di farina 00
1 uovo bio
200 ml di latte intero
2 cucchiai di olio evo
q.b. Acqua gasata

Per il ripieno:

2 pere Williams
Riduzione di aceto balsamico e Nero d’Avola home made
100 g di Gruyère
Una manciata di rucola

Burro (per ungere la crêpes)

Preparazione delle Crepes con Gruyère e pere caramellate

Per le pere caramellate:

Sbucciare e affettare le pere, cuocerle in una padella antiaderente con qualche cucchiaio di riduzione di aceto balsamico. Tenerle sul fuoco per due o tre minuti, finché non si sono ammorbidite e caramellate per benino.

Per le crêpes:

Nella planetaria inserire l’uovo, il latte, l’olio, il sale e le farine (in quest’ordine), l’ho azionata prima al minimo e poi ho aumentato man mano la velocità fino ad arrivare al massimo (per circa due minuti).
Per eliminare eventuali grumi ho passato la pastella ottenuta con un colino a trama larga, poi ho aggiunto dell’acqua gasata fino ad ottenere la consistenza giusta.
Ho scaldato una crêpes preventivamente unta con del burro (la mia è di 32 cm) e ho preparato 3 grandi crêpes (se non avete una crêpes così grande potete usarne una più piccola).

Man mano che le crêpes erano pronte le farcivo con il formaggio Gruyère affettato sottilmente con l’affettatrice, le pere caramellate e infine, quando le ho tolte dal fuoco, ho aggiunto anche la rucola.

Qualche approfondimento sul Gruyère

Il Gruyère è un formaggio d’alpeggio svizzero, il cui nome deriva da una regione di montagna nel canton Friburgo. È un formaggio a pasta dura e compatta, di colore giallo paglierino, con una consistenza liscia, morbida e cremosa. Ha un sapore forte, dolce, leggermente salato e ricco di aromi, tipicamente erbaceo e di nocciola.

Viene prodotto da oltre 500 anni ed è uno dei formaggi più antichi e preziosi della Svizzera. La produzione del formaggio inizia con latte vaccino intero e crudo, che viene riscaldato a circa 37°C. Viene quindi aggiunto del caglio, e il formaggio viene lasciato riposare per circa un’ora. Dopo questo processo, il formaggio è pressato e fatto stagionare per almeno 5 mesi.

Il Gruyère è uno dei formaggi più versatili in cucina, ed è un ingrediente base in molte ricette. Può essere grattugiato sui piatti, spalmato su crostini, fuso su zuppe e salse, o ancora utilizzato per la preparazione di gustose fondute. È anche un ottimo accompagnamento a vini rossi, come il Pinot Nero.

Exit mobile version