Crostata alla ricotta

0
11
Crostata_alla_ricotta

La crostata alla ricotta è un classico dolce italiano. La ricotta è un formaggio fresco ottenuto dal siero di latte e ha un sapore delicato. Si tratta di un ingrediente tipico della cucina italiana e viene utilizzata in molte ricette, dolci e salate.

Questa crostata è un dolce semplice e goloso, perfetto per la colazione o la merenda. La crostata alla ricotta è un dolce molto versatile e può essere aromatizzato con diverse essenze o frutta fresca.

Ingredienti

Per la frolla di Montersino:
250 g di farina 00
150 g di burro
100 g di zucchero a velo
40 g di tuorli
Vaniglia bourbon (o 1 cucchiaino di estratto di vaniglia)
Un pizzico di sale
Buccia di limone q.b.

Per la crema pasticcera di Montersino:
400 g di latte intero fresco
100 g di panna fresca
150 g di tuorli
150 g di zucchero
18 g di amido di mais
17 g di amido di riso
½ bacca di vaniglia bourbon (o ½ cucchiaino di estratto di vaniglia)

Inoltre:
500 g di ricotta di pecora freschissima
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
100 g di zucchero di canna

Preparazione della crostata alla ricotta

Preparare la frolla:
Disporre la farina a fontana, inserire al centro lo zucchero a velo, i tuorli, il burro a pezzetti, il sale, la buccia grattugiata del limone e l’estratto di vaniglia.

Lavorare fino ad ottenere un impasto sabbioso e poi compatto. Formare un panetto e riporlo in frigo per almeno mezz’ora avvolto nella pellicola.

Preparare la crema pasticcera:
Portare ad ebollizione il latte con la panna, nel frattempo montare i tuorli con lo zucchero, aggiungere la vaniglia e i due amidi, quindi unire al composto il latte e la panna.

Mettere sul fuoco e sempre mescolando far addensare. Coprire con pellicola e far raffreddare in freezer. In una ciotola amalgamare la ricotta con lo zucchero di canna e l’estratto di vaniglia, quindi unirla alla crema pasticcera raffreddata.

Stendere ¾ della pasta fino ad ottenere un cerchio sufficiente a coprire uno stampo per crostate di 28 cm di diametro. Versare la crema ottenuta nello stampo e coprire la crema con le strisce incrociate preparate con la pasta messa da parte.

Cuocere in forno già caldo a 170° per un’oretta circa. Raffreddare, sformare e cospargere di zucchero a velo prima di servire.

Qualche approfondimento sulla vaniglia bourbon

La vaniglia bourbon è una delle varietà di vaniglia più preziose al mondo. La sua fragranza dolce e intensa è ricercata in molti prodotti di alta qualità, dai dolci ai profumi.

Questa vaniglia è originaria dell’isola di Reunion, nell’Oceano Indiano, e si chiama così perché è stata introdotta in questa regione dai francesi nel XVIII secolo.

Le bacche di vaniglia bourbon sono lunghe circa 5-7 centimetri, di colore viola scuro e sono racchiuse in una stecchetta di legno. La vaniglia bourbon è considerata la vaniglia di qualità superiore perché contiene il 2-3% di vanillina, il composto aromatico che le conferisce il suo caratteristico sapore dolce e intensamente aromatico.

Questa vaniglia è utilizzata in molti prodotti gastronomici di alta qualità, dai dolci alle bevande. La vaniglia bourbon è anche un ingrediente pregiato in molti profumi di alta qualità.

Previous articleCrema di yogurt e ricotta con frutta
Next articleInvoltini di melanzane
Lucrezia Trevino
Buongiorno a tutti, piacere di conoscervi! Mi chiamo Lucrezia e sono la più grande fan di mia mamma! Dopo un diploma in conservatorio ho scelto di affiancare mia mamma e aiutarla con le pubblicazioni sul suo sito, scoprendo in me una passione per il food che mai avrei immaginato! Quando non scrivo ricette qui mi potreste probabilmente trovare a suonare il violino o a passeggiare con il mio cane Tobias.