Fusilli con zafferano e zucchine

0
64
Fusilli con zafferano e zucchine

I fusilli con zafferano e zucchine sono un piatto semplice e delizioso. La pasta è condita con un sugo di zucchine e zafferano, che dà al piatto un sapore unico.

Ingredienti per 2 persone

Una zucchina
200 gr di fusilli
1 bustina di zafferano
Pistacchio tritato…
250 gr di philadelphia
1 cipolla

Preparazione fusilli con zafferano e zucchine

Prendere una padella e fare un piccolo soffritto con la cipolla tagliata a fettine sottili e olio, nel mentre che la cipolla inizia a dorarsi far bollire l’acqua salata per la pasta in una pentola quando bolle buttarvi i fusilli. Durante la cottura della pasta e dopo che la cipolla avrà preso la doratura desiderata buttare insieme alla cipolla la zucchina tagliata a rondelle e lasciale  cuocere.

Quando le zucchine saranno pronte, spegnile e butta la pasta ancora al dente. Inizia a buttare lo zafferano, la philadelphia e abbondante pistacchio,mescolare il tutto e servire caldo!

Qualche approfondimento sullo zafferano

Lo zafferano è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Iridaceae, con fiori gialli e cromatiche. La pianta è originaria dell’Asia centrale e del sud-ovest dell’Asia, ma è coltivata in tutto il bacino del Mediterraneo. Il nome deriva dall’arabo za’farān, che a sua volta deriva dal persiano زعفران zaferān.

Il bulbo o cormo è la parte della pianta utilizzata come spezia e condimento, sia nella cucina occidentale che in quella orientale.

Il sapore è caratteristico, dolce-amaro, con un profumo intenso e particolare. Viene utilizzato in cucina soprattutto per aromatizzare i risotti in bianco, ma anche per altri piatti a base di riso, come il pilaf, e per insaporire carni e pesce.

Lo zafferano è una delle spezie più costose al mondo, soprattutto perché la raccolta è molto laboriosa e richiede l’intervento dell’uomo. Infatti, i fiori devono essere raccolti uno ad uno a mano, nella prima fase della loro apertura, e subito dopo essere essiccati.

Questa pianta contiene numerose sostanze aromatizzanti, tra cui il safranale, che è responsabile del suo tipico aroma, e il crocina, che gli conferisce il caratteristico colore giallo. Si tratta di una delle spezie più utilizzate in cucina, soprattutto per aromatizzare i risotti in bianco, ma anche per insaporire carni e pesce.

È ricco di nutrienti essenziali, come la vitamina C, il ferro, il calcio e il manganese, e contiene anche una buona quantità di fibre. Inoltre, è una delle poche fonti vegetali di vitamina B6. Questo è anche una buona fonte di carotenoidi, composti vegetali che hanno potenti proprietà antiossidanti. I carotenoidi aiutano a prevenire l’invecchiamento cellulare e il danneggiamento del DNA, e possono anche ridurre il rischio di cancro.

Grazie alle sue numerose proprietà benefiche, lo zafferano è considerato uno dei superfoods più potenti al mondo. Può essere utilizzato in molte ricette, dalle zuppe alle salse, e può essere aggiunto anche a smoothies e frullati.