Insalata di patate con salame

0
34
Insalata_di_patate_con_salame

Ecco un piatto per chi non rinuncia al sapore! L’insalata di patate con salame è un buon piatto unico, pronto in mezz’ora e sicuramente adatto a tutti. Le patate a pasta gialla, i pomodori secchi, il basilico fresco… sono tutti ingredienti che danno a questa ricetta un gusto particolare.

Ingredienti per 4 persone:

450 g di patate a pasta gialla
1 cespo di radicchio o lollo rossa
1 peperone verde
175 g di salame a fette
1 cipolla rossa, tagliata a fette
125 g di pomodori secchi sott’olio, sgocciolati e tagliati a fette
2 cucchiai di basilico sminuzzato

Condimento:
1 cucchiaio di aceto balsamico
1 cucchiaino di concentrato di pomodoro
2 cucchiai di olio di oliva
sale e pepe

Preparazione dell’insalata di patate con salame

Fare lessare le patate in acqua bollente per 20 minuti, o finché non sono ben cotte. Scolarle e metterle da parte.

Lavare le foglie del radicchio, asciugarle con carta da cucina e sistemarle su un piatto da portata.

Tagliare a fette le patate e disporle sopra il radicchio, insieme al peperone (privato dei semi e tagliato a strisce), al salame, alla cipolla, ai pomodori secchi e al basilico.

Mescolare in una ciotolina l’aceto balsamico, il concentrato di pomodoro, l’olio e il sale e il pepe a piacere, versare la miscela ottenuta sull’insalata e servire immediatamente.

Qualche approfondimento sul salame

Il salame è un insaccato di carne proveniente da diverse parti del maiale, come la spalla o il collo. Preparato con la carne macinata e aromatizzata con sale, pepe e altre spezie, che viene insaccata in budelli naturali o artificiali e stagionata.

Uno dei più antichi insaccati conosciuti: le prime testimonianze risalgono all’antica Roma, ma si ritiene che la sua origine sia ancora più antica.

Il salame è uno dei salumi più diffusi al mondo e si presta a innumerevoli preparazioni culinarie. In Italia è particolarmente apprezzato il salame Toscano, mentre in Francia il salame di Campagna è un must della gastronomia.

Sicuramente è uno degli ingredienti principali di molti piatti tipici della cucina italiana, come la pasta alla carbonara, il risotto alla milanese e il famoso panino con la porchetta.

Può essere conservato a temperatura ambiente per un periodo di tempo limitato (circa 2-3 mesi), oppure può essere congelato per un uso futuro.

La storia del salame è antica e si perde nella notte dei tempi. La prima menzione di questo insaccato risale al I secolo d.C., quando Plinio il Vecchio ne descrisse la preparazione. In epoca medievale, il salame divenne un alimento essenziale per i contadini e i soldati, che lo portavano con sé durante i loro spostamenti.

Previous articleInsalata di patate con rucola e mele
Next articleBlinis di patate dolci
Lara Trevino
Ciao a tutti! Mi chiamo Lara, ho 54 anni e la cucina è la mia più grande passione! Ho creato questo blog con l'intenzione di condividere le mie ricette più gustose, interessanti e...inaspettate! Ho una bellissima figlia di nome Lucrezia che, oltre ad essere davvero intelligente e simpatica, condivide con me l'amore per il cibo e contribuisce attivamente qui sul sito!