Lemon pudding al vapore

0
10
Lemon pudding al vapore
Lemon pudding al vapore

Credevo che sarebbe stato un fallimento totale data la particolarità della preparazione ed invece il risultato mi ha convinto pienamente. Il lemon pudding al vapore è leggero e soffice: ricorda quasi un soufflé. L’ho mangiato tiepido ed è irresistibile!

È più semplice da fare che da spiegare.

Accertatevi di avere una pentola capiente che possa contenere uno stampo in alluminio o ceramica.

Nella ricetta ho dimezzato i quantitativi e ho utilizzato invece dello zucchero bianco uno zucchero integrale di canna.

Ecco la mia versione del Lemon pudding al vapore!

 

Ingredienti per 4 persone

  • 120 g di burro morbido
  • 90 g di zucchero integrale di canna
  • buccia e succo di un limone
  • 2 uova
  • 120 g di farina tipo “0”
  • 6 g di lievito
  • pizzico di sale
  • pizzico di vaniglia

in più:

  • stampo in alluminio (diametro 15 cm, h 10 cm)
  • cestello per cottura al vapore o piccolo piatto.

* tutti gli ingredienti provengono da agricoltura biologica

 

Preparazione lemon pudding al vapore

Prima di procedere con il dolce preparate la pentola. Mettete il cestello o un piatto capovolto sul fondo e riempitela con l’acqua verificando che arrivi al massimo ai tre quarti dello stampo. Togliete lo stampo e portate a bollore l’acqua.

Montate il burro a crema insieme a sale, zucchero, vaniglia e buccia di limone.

Unite poco alla volta le uova sbattute incorporandole bene alla crema e poi, per gradi, la farina setacciata insieme al lievito. Mescolate con delicatezza e aggiungete anche il succo del limone.

Imburrate lo stampo e riempitelo fino a tre quarti con l’impasto.

Chiudete con un foglio di carta forno legata morbidamente con uno spago. Trasferite lo stampo nella pentola con l’acqua che bolle e mettete il coperchio frapponendo un canovaccio tra questo e la pentola.

Fate bollire dolcemente per 40 minuti, spegnete e lasciate lo stampo nell’acqua per altri 10.

Togliete il dolce dalla pentola, fate riposare per 10 minuti e poi sformatelo.

Servitelo tiepido con un buon tè, naturalmente all’inglese.

 

Qualche approfondimento sul pudding

Il pudding è un dolce che si prepara con ingredienti semplici come latte, uova, zucchero e farina. Segue la cottura in forno a bagnomaria. Può essere servito come dessert o come accompagnamento a un piatto principale.

Il pudding è uno dei dolci più antichi e si dice che la sua origine risale all’antico Egitto. La parola “pudding” deriva dal latino “pudere” che significa “bollire“.

È un dolce molto versatile e può essere preparato in molti modi diversi. Può essere servito con una varietà di salse e topping, come la marmellata, la crema, la frutta fresca o la panna montata.

Si tratta di un dolce molto nutriente e contiene molti elementi essenziali per la salute, come le vitamine e i minerali. 

Previous articleTortini di pane e lamponi
Next articleBiscotti di lune salate
Lucrezia Trevino
Buongiorno a tutti, piacere di conoscervi! Mi chiamo Lucrezia e sono la più grande fan di mia mamma! Dopo un diploma in conservatorio ho scelto di affiancare mia mamma e aiutarla con le pubblicazioni sul suo sito, scoprendo in me una passione per il food che mai avrei immaginato! Quando non scrivo ricette qui mi potreste probabilmente trovare a suonare il violino o a passeggiare con il mio cane Tobias.