Marmellata di fragole marzoline

0
13
Marmellata_di_fragole_marzoline

La marmellata di fragole marzoline è una marmellata di fragole molto dolce e molto appiccicosa, prodotta in Piemonte. Viene venduta in barattoli di vetro e ha un colore rosso intenso.

La marmellata di fragole marzoline è molto diffusa in Piemonte e si trova spesso nelle pasticcerie. È molto utilizzata per farcire i dolci, come la torta di marzapane, e per decorare i gelati.

Ingredienti per 3 vasetti:

800 g di fragole
250 g di miele di acacia
Succo di ½ limone
1 mela matura
3 rametti di timo limone
1 cucchiaino colmo di agar agar

Preparazione della marmellata di fragole marzoline

Pulire, lavare, tagliare a dadini le fragole e metterle in una casseruola dal fondo spesso insieme alla mela grattugiata, il miele, il succo di limone e le foglioline di timo limone.

Cuocere il tutto a fuoco basso per due ore circa. Mezz’ora prima della fine della cottura aggiungere l’agar agar. Lavare molto bene tre vasetti per conserva e sterilizzarli nel forno caldo a 150° per mezz’oretta.

A cottura ultimata invasare la marmellata caldissima, chiudere ermeticamente con capsule nuove e capovolgere i vasi a testa in giù fino a raffreddamento per formare il sottovuoto.

Qualche approfondimento sulle fragole marzoline

Le fragole marzoline sono una varietà di fragole che si trova principalmente in Italia e che è molto apprezzata per il suo sapore dolce e aromatico. Queste fragole sono solitamente di colore rosso intenso e hanno una forma tondeggiante.

Sono molto ricche di vitamina C, una vitamina importante per la salute del sistema immunitario. Inoltre, queste fragole contengono anche antiossidanti e flavonoidi, sostanze che aiutano a proteggere il corpo dai danni causati dai radicali liberi.

Le fragole marzoline sono ideali per la preparazione di gelati, torte e macedonie. Inoltre, queste fragole sono anche molto buone da mangiare fresche, soprattutto quando sono accompagnate da un po’ di panna montata.

Qualche approfondimento sull’agar agar

L’agar agar è una polvere gelatinosa che viene estratta dalle alghe rosse e viene utilizzata come additivo alimentare. Viene utilizzata come gelatina vegetale e può essere utilizzata come sostituto della gelatina animale in molti prodotti alimentari.

Si tratta anche di un additivo comunemente usato in farmacia e cosmetica. Ha un’elevata capacità di gelificazione e può essere utilizzato in molti modi in cucina. Ad esempio viene utilizzato come gelificante per creme, budini, gelatine e salse.

È anche un ottimo stabilizzante per composti a base di frutta e può essere utilizzato come addensante per zuppe e salse. L’agar agar è completamente vegetale e può essere facilmente acquistato nei negozi di alimenti naturali.

Previous articleRotolo con crema allo zabaione
Next articlePane senza impasto
Lara Trevino
Ciao a tutti! Mi chiamo Lara, ho 54 anni e la cucina è la mia più grande passione! Ho creato questo blog con l'intenzione di condividere le mie ricette più gustose, interessanti e...inaspettate! Ho una bellissima figlia di nome Lucrezia che, oltre ad essere davvero intelligente e simpatica, condivide con me l'amore per il cibo e contribuisce attivamente qui sul sito!