Mezze penne con gamberetti e fagiolini

0
11
Mezze_penne_con_gamberetti_e_fagiolini

Le mezze penne con gamberetti e fagiolini sono un piatto semplice e gustoso, che si prepara in poco tempo. Ideale per una cena veloce o un pranzo in famiglia, questo piatto è perfetto per tutti.

I fagiolini sono un ortaggio molto versatile e si abbinano bene sia con i gamberetti che con le penne. Se non amate i fagiolini, potete sostituirli con altri ortaggi, come le zucchine o i peperoni.

Per rendere il piatto ancora più saporito, aggiungete un po’ di formaggio grattugiato. Se volete una versione vegetariana del piatto, potete sostituire i gamberetti con tofu o seitan.

Ingredienti per 4 persone:

320g mezze penne
160g salmone affumicato
200g fagiolini
200g gamberetti
scatola piselli
scatola fagioli
succo di limone
prezzemolo
olio
sale

Preparazione delle mezze penne con gamberetti e fagiolini

Eliminare le estremità dei fagiolini, lavare e tagliare in 3 parti. Cuocere in acqua bollente per 15 minuti. Lavare e sgusciare i gamberi, tritare il prezzemolo lavato.

Sgocciolare la scatola dei piselli e quella dei fagioli. Portare a ebollizione l’acqua, salare e versare la pasta cucinando quanto indicato sulla confezione, scolare, passare sotto l’acqua fredda, e versare in una ciotola.

Scaldare il burro in padella e fare rosolare per 3 minuti i gamberetti. Unire piselli e fagioli, lasciare insaporire.

Preparare una salsina, sbattendo con la forchetta, succo di limone, 2 cucchiai olio e il sale
Unire gli ingredienti alla pasta, aggiungendo il salmone a dadini.

Servire il piatto con una spolverata di prezzemolo.

Qualche approfondimento sui fagiolini

I fagiolini, un ortaggio della famiglia delle solanacee, sono una delle verdure più coltivate al mondo. Sono anche conosciuti come fagioli verdi, string beans o green beans, a seconda della zona del mondo in cui si trovano.

Sono una verdura molto versatile e possono essere utilizzati in una grande varietà di piatti, sia come contorno che come ingrediente principale.

I fagiolini sono una buona fonte di vitamine A, C e K, così come di fibre e di minerali come il ferro, il calcio e il potassio.

Generalmente sono disponibili tutto l’anno, ma la loro stagionalità varia a seconda della zona del mondo in cui si trovano.

In Italia, i fagiolini sono solitamente coltivati in Sardegna, Sicilia, Calabria e Puglia.

Possono essere consumati sia crudi che cotti. Se vengono consumati crudi, è importante lavarli bene e tagliarli in pezzi piccoli prima di mangiarli, in modo da evitare il rischio di soffocamento.

Possono essere cotti in diversi modi, tra cui al vapore, alla griglia, al forno o in padella. Alcune delle ricette più famose che utilizzano i fagiolini sono la ratatouille, la caponata di melanzane, il carpaccio di fagiolini e il minestrone di verdure.

Previous articlePan brioche all’olio con yogurt e agrumi
Next articlePesce spada e mango
Lara Trevino
Ciao a tutti! Mi chiamo Lara, ho 54 anni e la cucina è la mia più grande passione! Ho creato questo blog con l'intenzione di condividere le mie ricette più gustose, interessanti e...inaspettate! Ho una bellissima figlia di nome Lara che, oltre ad essere davvero intelligente e simpatica, condivide con me l'amore per il cibo e contribuisce attivamente qui sul sito!