Salmone con melograno

0
30
Salmone_con_melograno

Il salmone con melograno è una ricetta che unisce due ingredienti che sono un vero e proprio toccasana per la salute. Il salmone, infatti, è un’ottima fonte di proteine e di omega-3, sostanze che aiutano a tenere sotto controllo il colesterolo e a prevenire l’infiammazione.

Il melograno, invece, grazie al suo elevato contenuto di antiossidanti, aiuta a combattere i radicali liberi e a ritardare l’invecchiamento cellulare.

Questa ricetta è perfetta sia per un pranzo che per una cena light: il salmone, infatti, è un alimento molto saziante, mentre il melograno apporta una nota fresca e dolce-agra al piatto.

Ingredienti per 4 persone:

4 tranci di salmone
1 melograno
Olio d’oliva extravergine
Sale e pepe nero quando basta

Preparazione del salmone con melograno

Foderare la placca del forno con carta da forno, adagiare i filetti di salmone, intanto sgranare il melograno, recuperare in una ciotola il succo, tenere da parte i chicchi del frutto.

Emulsionare il succo di melograno con olio, sale e pepe e condire con questo condimento i tranci di salmone, distribuire anche i chicchi e infornare a 180°° per 20 minuti.

Ricetta semplicissima, veloce e di effetto. Servite con un’insalatina a foglie tenere e farete un figurone!

Come variante, è possibile sostituire il salmone con i filetti di trota salmonata.

Qualche approfondimento sul salmone

Il salmone è un pesce d’acqua dolce della famiglia degli Salmonidi, diffuso nell’Oceano Pacifico nord-orientale e nell’Oceano Atlantico nord-occidentale. In Italia è presente nei fiumi di montagna del Nord, ma anche nell’Adriatico e nel Mar Mediterraneo.

La maggior parte dei salmoni vive per circa quattro o cinque anni, ma alcuni esemplari sono conosciuti per raggiungere i dieci anni di età.

Il salmone è caratterizzato da un corpo fusiforme, una pinna dorsale singola e una pinna caudale biforcuta. La carne del salmone è rosa o arancione, a seconda della dieta.

Il salmone è una buona fonte di proteine, vitamine e minerali, come il selenio e il fosforo. È inoltre ricco di acidi grassi omega-3, che aiutano a mantenere il cuore e il sistema circolatorio in salute.

Il salmone è disponibile fresco, congelato o in scatola. È importante scegliere il tipo di salmone che si adatta meglio alle proprie esigenze.

Quello fresco è di solito più costoso, ma ha un sapore migliore. È anche possibile trovare il salmone affumicato, che è ancora più delizioso.

Quello congelato è una buona alternativa se non si ha il tempo di cucinare il pesce fresco. È importante scongelare il salmone con attenzione, in modo da non compromettere la qualità del pesce.

In scatola, il salmone è un’ottima opzione per uno spuntino o un pasto veloce. È importante scegliere una scatola di salmone che sia a basso contenuto di sale e di grassi.

Previous articleEmpanadas criollas
Next articleConiglio arrosto
Lara Trevino
Ciao a tutti! Mi chiamo Lara, ho 54 anni e la cucina è la mia più grande passione! Ho creato questo blog con l'intenzione di condividere le mie ricette più gustose, interessanti e...inaspettate! Ho una bellissima figlia di nome Lucrezia che, oltre ad essere davvero intelligente e simpatica, condivide con me l'amore per il cibo e contribuisce attivamente qui sul sito!