Saltimbocca fantasia

0
6
Saltimbocca_fantasia

I saltimbocca fantasia sono un piatto tradizionale italiano a base di fettine sottili di vitello, prosciutto e salvia. Il nome deriva dal verbo italiano “saltare in bocca” che significa “saltare in bocca”. Questo piatto viene solitamente servito con una salsa al vino bianco.

La storia di questo piatto non è chiara, ma si pensa abbia avuto origine a Roma. Una teoria è che sia stato creato dallo chef romano Martino di Como nel XV secolo. Un’altra teoria è che sia stato creato da uno chef dell’esercito italiano durante la prima guerra mondiale. In ogni caso, questo piatto esiste da secoli ed è una parte amata della cucina italiana.

Se stai cercando di fare questo piatto in casa, avrai bisogno di fettine sottili di vitello, prosciutto, foglie di salvia, farina, burro, vino bianco e brodo di pollo.

Questo piatto è tradizionalmente servito con una salsa al vino bianco, ma potresti anche servirlo con una leggera salsa di pomodoro o anche una semplice salsa di olio d’oliva e limone. Non importa come li servi, i saltimbocca alla Romana saranno sicuramente un successo con la tua famiglia e i tuoi amici.

Ingredienti:

Fettine che trovate in frigo
Affettato avanzato
Farina
Salvia
Olio extravergine d’oliva
Pomodori secchi sott’olio a pezzetti
Origano
Sale

Preparazione dei saltimbocca fantasia

Prendere le fettine e tagliarle a piccoli pezzi, infarinarle, mettere sopra un pezzetto di affettato, una foglia di salvia e fermare tutto con uno stuzzicadenti. Mettere nella padella l’olio e aggiungere i bocconcini di carne.

Due minuti prima di spegnere, aggiungere i pomodori secchi, spolverare il tutto con l’origano e sale. Servire caldi.

Qualche approfondimento sulla salvia

La Salvia è una pianta perenne sempreverde che fa parte della famiglia delle Lamiaceae, o menta. È originario del bacino del Mediterraneo e ha una lunga storia di utilizzo in cucina ed erboristeria. Il nome “salvia” deriva dalla parola latina per “guarire”.

Esistono oltre 900 specie di salvia, ma la più diffusa in coltivazione è la salvia officinalis, o salvia comune. La salvia è un arbusto legnoso che può crescere fino a due metri di altezza. Le sue foglie sono grigio-verdi e hanno una lucentezza argentea per la presenza di ghiandole sebacee. I fiori sono piccoli e di colore blu o viola.

La salvia ha una lunga storia di utilizzo in cucina. È un ingrediente comune nei ripieni e nei piatti aromatizzati alla salvia. La salvia può anche essere usata per fare un tè. Gli erboristi raccomandano spesso il tè alla salvia per il trattamento di raffreddore e influenza.

La salvia è usata anche in erboristeria. Si pensa che abbia proprietà antibatteriche, antinfiammatorie e antiossidanti. La salvia è stata usata per trattare una varietà di disturbi, tra cui mal di gola, problemi digestivi e sintomi della menopausa.

Se sei interessato a provare la salvia, è disponibile per l’acquisto online e in molti negozi di alimenti naturali. Può essere consumata fresca, essiccata o in capsule. Consultare un medico prima di usare la salvia se si hanno condizioni mediche o si stanno assumendo farmaci.

 

 

Previous articleSpaghetti alla trocida
Next articleAgnello alla pastorale
Lara Trevino
Ciao a tutti! Mi chiamo Lara, ho 54 anni e la cucina è la mia più grande passione! Ho creato questo blog con l'intenzione di condividere le mie ricette più gustose, interessanti e...inaspettate! Ho una bellissima figlia di nome Lara che, oltre ad essere davvero intelligente e simpatica, condivide con me l'amore per il cibo e contribuisce attivamente qui sul sito!