Spaghetti con catalogna e ciliegini

0
14
Spaghetti_con_catalogna_e_ciliegini

Se hai voglia di un primo piatto leggero e salutare, questa ricetta di spaghetti con catalogna e ciliegini secchi è il pasto perfetto. La catalogna, detta anche puntarelle, è un tipo di cicoria dal sapore leggermente amarognolo.

L’amaro è compensato dalla dolcezza delle ciliegie essiccate, e il piatto è ulteriormente esaltato dall’aggiunta di ciliegini, o pomodorini dolci. Questo piatto può essere realizzato con qualsiasi tipo di pasta, ma noi preferiamo gli spaghetti o le linguine.

Ingredienti per 2 persone:

140 g di spaghettoni Benedetto Cavalieri
1 piccolo cespo di catalogna
15 ciliegini secchi sott’olio(in alternativa 8 pomodori secchi)
1 spicchio di aglio
1 peperoncino
Olio evo
Sale

Preparazione degli spaghetti con catalogna e ciliegini

Lessare in acqua salata la catalogna lavata e tagliata a pezzetti, quindi scolarla bene e passarla in una capiente padella in cui avremo fatto soffriggere, in due cucchiai di olio, lo spicchio d’aglio e il peperoncino sbriciolato, insaporire un paio di minuti.

Aggiungere i ciliegini secchi interi (o i pomodori secchi tagliati a metà). Cuocere la pasta in abbondante acqua salata, scolarla al dente e saltarla un paio di minuti nella padella della verdura, se necessario aggiungere dell’acqua di cottura della pasta.

Qualche approfondimento sulla catalogna

La catalogna è una verdura che appartiene alla famiglia delle cicorie e si presenta sotto forma di una cima a foglia larga e allungata. La sua caratteristica principale è la presenza di una serie di rilievi longitudinali che la rendono facilmente riconoscibile.

Si tratta di una verdura molto versatile in cucina e può essere utilizzata in diversi modi: cruda in insalata, cotta come contorno, in minestre e zuppe o come ingrediente per la preparazione di primi piatti.

La catalogna è ricca di proprietà nutritive: è infatti una buona fonte di fibre, vitamine e minerali. In particolare, contiene vitamine A, C e del gruppo B, come la tiamina, la riboflavina e la niacina, oltre ad alcuni minerali come il calcio, il ferro, il fosforo e il potassio.

Questa verdura è particolarmente indicata per chi segue un regime alimentare vegetariano o vegano, ma è adatta anche a chi soffre di celiachia in quanto è priva di glutine.

Qualche approfondimento sul peperoncino

Il peperoncino, o Capsicum annuum, è una pianta della famiglia delle Solanaceae, originaria del Sud America. La pianta è coltivata in tutto il mondo per il suo frutto piccante, utilizzato come condimento in molte cucine.

Si tratta di una delle spezie più utilizzate al mondo e contiene capsaicina, un composto che stimola il recettore del dolore TRPV1, responsabile delle sensazioni di calore e dolore

La capsaicina è anche utilizzata in medicina come analgesico e antinfiammatorio. Il peperoncino può essere consumato fresco, secchi, in polvere o sotto forma di olio.

Previous articleSformatini di topinambur
Next articleTorta di crepes
Lara Trevino
Ciao a tutti! Mi chiamo Lara, ho 54 anni e la cucina è la mia più grande passione! Ho creato questo blog con l'intenzione di condividere le mie ricette più gustose, interessanti e...inaspettate! Ho una bellissima figlia di nome Lucrezia che, oltre ad essere davvero intelligente e simpatica, condivide con me l'amore per il cibo e contribuisce attivamente qui sul sito!