Tapenade

0
18
Tapenade

La tapenade è un piatto originario della regione della Provenza, nel sud-est della Francia. È una pasta o spalmabile a base di olive, capperi e acciughe. Di solito viene servito come antipasto o come condimento per carne o pesce.

La parola tapenade deriva dalla parola provenzale per capperi, tapenas. Il piatto è un piatto tradizionale provenzale ed è popolare anche nella regione della Riviera francese.

Si ottiene schiacciando insieme olive, capperi e acciughe in una pasta. Può essere fatto con olive nere o verdi. Le olive vengono prima denocciolate e poi tritate, e tritati anche i capperi e le acciughe. Tutti gli ingredienti vengono quindi combinati e macinati insieme in una pasta.

La tapenade può essere servito in molti modi diversi. Può essere spalmata sul pane o sui cracker, oppure usato come condimento per carne o pesce. Può essere utilizzato anche in ricette per pasta, pollo o verdure.

Ingredienti per 2 vasetti:

360 g di olive taggiasche snocciolate
60 g di acciughe sott’olio
40 g di capperi
2 cucchiai di erbe di Provenza
1 spicchio di aglio
1/2 cucchiaino di pepe
1 cucchiaino di fiori di lavanda
Abbondante olio evo

Preparazione della tapenade

Inserire tutti gli ingredienti in un mixer o nel frullatore e ridurre in crema. Regolate la consistenza aggiungendo dell’olio.

Si conserva anche 3 o 4 settimane in frigorifero in vasetti di vetro con un filo d’olio in superficie.

Qualche approfondimento sui fiori di lavanda

I fiori di lavanda sono usati in cucina da secoli e il loro sapore delicato è perfetto per molti piatti diversi. Ecco alcuni consigli su come utilizzare la lavanda in cucina.

La lavanda è un’erba versatile che può essere utilizzata in piatti dolci o salati. Si abbina bene con altre erbe aromatiche come il rosmarino e il timo e il suo sapore floreale è perfetto per le ricette estive.

Se stai cercando un modo per aggiungere un po’ di lavanda alla tua cucina, prova ad aggiungerla allo zucchero quando prepari i frollini o le focaccine. Puoi anche usarlo per infondere miele o sciroppo o per fare un aceto alla lavanda.

La lavanda può essere utilizzata anche in piatti salati come pollo o arrosto di agnello. Basta aggiungere alcuni rametti nella padella prima della cottura, oppure utilizzare la lavanda essiccata in una marinata.

Se ti senti avventuroso, prova a usare la lavanda nei cocktail o nei dessert. La vodka alla lavanda è un’ottima base per uno spritz estivo rinfrescante e lo zucchero alla lavanda è un modo delizioso per completare cupcake o biscotti.

Quindi la prossima volta che hai voglia di qualcosa di diverso, prendi un po’ di lavanda e fai sbocciare la tua creatività culinaria!

Previous articlePatate raganate
Next articleCarbonara con zucchine e prosciutto crudo
Lara Trevino
Ciao a tutti! Mi chiamo Lara, ho 54 anni e la cucina è la mia più grande passione! Ho creato questo blog con l'intenzione di condividere le mie ricette più gustose, interessanti e...inaspettate! Ho una bellissima figlia di nome Lucrezia che, oltre ad essere davvero intelligente e simpatica, condivide con me l'amore per il cibo e contribuisce attivamente qui sul sito!